Green Screen

esempio green screen paolomazzagardi.comLetteralmente: telo verde. E’ l’elemento chiave (assieme ad una parete attrezzata, un accurato studio delle luci e parecchia tecnica) per realizzare sfondi dinamici da posizionare dietro ad un soggetto ripreso in primo piano. Negli studi televisivi e nei telegiornali si usa moltissimo: di vero c’è soltanto l’anchor woman, tutto il resto è virtuale. Questa tecnica di ripresa e posizionamento luci permette di cancellare lo sfondo dietro il soggetto ritratto e di sostituirlo con un uno sfondo statico o video. Anche qui è possibile arricchire il contenuto con titolazioni logiche o elementi grafici chiave, fissi o in movimento.
Date un’occhiata a questo video 3 D che ho fatto io: vedrete animazioni, effetti speciali e una giornalista che si muove in un ambiente tridimensionale virtuale.

(Testi, Speaker: Ilaria Garaffoni)

Una risposta a Green Screen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *